Come migliorare il tuo orgasmo

Credete che il vostro orgasmo sia il massimo piacere che la vita possa regalarvi e pensate che non può esistere nulla di meglio? Vi sbagliate. Meglio di un orgasmo può esserci solo un… orgasmo migliore ;)

Non ci credete? Esercitatevi con queste piacevoli tecniche e fateci sapere!

Gli esercizi di Kegel

Se si vuole ottenere il massimo da questa esperienza è necessario lavorare sul proprio muscolo pubococcigeo. Non sapete che cos’è? Niente panico: si trova all’altezza del bacino, lo utilizzate per trattenere la pipì quando vi scappa e anche gli spasmi durante l’orgasmo. Chi ha problemi di eiaculazione precoce dovrebbe conoscerlo bene. Sapete che è lo stesso muscolo che consente ai cani di scodinzolare? Bene, ma questa è un’altra storia. Gli ‘esercizi di Kegel’, dal nome del dottore che li ha ideati, consistono appunto nell’allenare queste contrazioni. Una volta che avete capito di quale muscolo stiamo parlando, contraetelo, tenetelo stretto per due secondi e poi rilasciatelo. Gordon Muir, urologo presso il King’s College Hospital di Londra afferma: “Per godere dei benefici dell’esercizio di Kegel occorre costanza”. Ripetete quest’operazione venti volte, tre volte al giorno, gradualmente aumentate la durata delle contrazioni.

Trattenetelo all’estremo

Nessuna tecnica è efficace nel migliorare gli orgasmi maschili quanto quella di cercare di trattenere l’orgasmo il più possibile, cercando di resistere prima del punto di non ritorno. È consigliabile quindi riposarsi, per poi ricominciare. Ancora e ancora… Fate pratica masturbandovi fino a quando state per venire, poi fermatevi, respirate lentamente e aspettate trenta secondi prima di ricominciare. Oppure potete provare a prevenire l’eiaculazione tirando delicatamente verso il basso i testicoli o schiacciando la punta del pene, proprio quando state per venire. A questo punto ripetete il processo. Spiccate nell’arte del trattenimento e godrete di tutto il divertimento del grande ‘O’ senza l’eiaculazione e la conseguente perdita dell’erezione. Se la praticherete in abbondanza potrete anche arrivare a sperimentare orgasmi multipli. “Questa tecnica può provocare orgasmi incredibilmente intensi” spiega Barbara Keesling, docente presso la California State University, USA.

È  domenica? guardate la partita!

Oppure lavorate, o noleggiate il Padrino parte II oppure andate a correre. No, non siamo impazziti. È stato dimostrato da numerosi studi che tutte queste attività aumentano i livelli di testosterone. I ricercatori dell’Ospedale Militare di Atene, in Grecia, hanno scoperto che più testosterone un uomo ha nel sangue e maggiori sono le sue possibilità di raggiungere un orgasmo.

Non giocate da soli

Ok, adesso basta con gli esercizi. La masturbazione non vi darà mai quella sensazione paradisiaca che vi offre un buon rapporto sessuale a due. Lo sanno tutti e soprattutto lo sa Madre Natura. Secondo uno studio condotto da Stuart Brody, professore di psicologia presso l’Università di Paisley, in Scozia, il corpo rilascia il 400% in più di prolattina, l’ormone che ci fa sentire sessualmente soddisfatti, a seguito di una bella penetrazione vaginale piuttosto di quanto non faccia dopo una solitaria masturbazione. “Le leggi dell’evoluzione hanno sempre premiato i comportamenti associati alla riproduzione” spiega il professor Brody.

Respirate profondamente

Chiedete a qualsiasi terapista del sesso tantrico come migliorare i vostri orgasmi e vi dirà la stessa cosa: il segreto sta nella respirazione. “Con un respiro profondo e regolare l’eccitazione sarà più intensa e l’orgasmo più soddisfacente.” Dichiara Barnaby Barratt dell’Associazione Americana degli Educatori Sessuali, dei Consulenti e dei Terapeuti. Una respirazione accelerata aumenta l’eccitazione spingendovi velocemente verso l’orgasmo. “I metodi di respirazione intensificano l’orgasmo maschile, aumentando l’ossigeno per i processi fisiologici coinvolti nell’eccitazione” continua Barratt. Inspirare leggermente dal naso e aspirare attraverso la bocca provoca una tensione psicologica e muscolare che intensifica l’esperienza orgasmica.

Usate il cervello

“L’orgasmo parte dal cervello” afferma Gert Holstege dell’Università di Groningen, nei Paesi Bassi, che ha studiato le onde cerebrali di uomini e donne durante l’orgasmo. “Il cervello attiva i genitali e controlla tutto il resto” continua. A differenza delle donne che sono abituate a un’intensa attività nella zona del cervello connessa con le emozioni, gli uomini sperimentano la maggior parte dell’attività nella corteccia secondaria somatosensoriale che si occupa di sensazioni fisiche.

Meglio al caldo

Gli scienziati dell’Università di Groningen si sono imbattuti in una storia molto curiosa: gli uomini con i piedi freddi fanno più fatica a raggiungere l’orgasmo rispetto a quelli che indossano i calzini. Più comodi stiamo, più rilassati ci sentiamo, e più orgasmi …abbiamo! Tuttavia, dal momento in cui, per una donna, un uomo nudo che indossa solo calzini è sexy quanto un biglietto del parcheggio,  meglio accendere un po’ i riscaldamenti ;)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...