I rischi del liquido pre eiaculatorio

Liquido pre eiaculatorio

Oggi vogliamo affrontare una delle questioni su cui c’è maggiore confusione tra gli uomini, ma non solo: le caratteristiche e i rischi legati al liquido pre eiaculatorio. Per liquido pre eiaculatorio o liquido preseminale (chiamato anche pre spermatico o pre orgasmico) si intende una secrezione solitamente incolore, a volte biancastra, rilasciata in situazioni di eccitazione. Diversi studi hanno affrontato la questione se questo liquido sia o meno fecondante, ovvero contenga spermatozoi, seppure in quantità minore rispetto allo sperma, ma purtroppo al riguardo non è facile trovare informazioni chiare.

Innanzitutto, cos’è e a cosa serve il liquido pre eiaculatorio? Durante la fase di eccitazione maschile, le ghiandole di Cowper, organi secretori posti intorno all’uretra, producono un liquido trasparente che precede l’eiaculazione per facilitare il passaggio dello sperma attraverso l’uretra.  La sua emissione non è percepita dall’uomo e può precedere anche di molto l’eiaculazione.

Due elementi fondamentali del liquido pre eiaculatorio costituiscono fattori di rischio sia per una gravidanza indesiderata che per la possibilità di contrarre malattie sessualmente trasmissibili, e quindi sono ragioni in più per utilizzare sempre il preservativo.

Studi recenti hanno dimostrato che il liquido può contenere, anche in piccole quantità, degli spermatozoi (qualche centinaia di migliaia) ed è per questo fecondante. Sebbene le probabilità che possa causare una gravidanza non sono molte, è comunque un rischio possibile di cui bisogna essere coscienti. Quindi non usare il preservativo dall’inizio del rapporto o utilizzare il coito interrotto espone al rischio di una gravidanza.

Da non trascurare poi un altro fattore di rischio: il liquido pre eiaculatorio può veicolare malattie a trasmissione sessuale, perché può contenere batteri e virus, tra i quali anche il virus dell’HIV. Anche in questo caso se non si utilizza correttamente il preservativo ci si espone al rischio di contrarre malattie infettive a trasmissione sessuale.

Segui Lui a Letto su Facebook per consigli e curiosità su salute sessuale e sessualità maschile

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...