Conoscere il varicocele

salute sessuale uomo

L’elevata frequenza del varicocele già negli adolescenti, merita l’interesse che negli ultimi anni viene dato ad esso. Da quando poi sono emerse strette correlazioni con l’infertilità maschile si comprende ancora di più il valore della suddetta malattia specie nei giovani. C’e da dire che non sempre la correzione chirurgica del varicocele migliora il quadro seminologico, tanto da potersi affermare che esso non e sempre determinante come causa d’infertilità. In una serie di piccole relazioni affronteremo di volta in volta i vari aspetti del problema.

  • Definizione

Definiamo intanto che cosa e il varicocele: Il termine trae origine dal latino Varix-icis e dal greco Kè-le. Quindi il varicocele può definirsi come una dilatazione varicosa delle vene del testicolo o vene spermatiche interne. Queste vene originano dal complesso testicolare ( epididimo e didimo) risalgono in alto lungo il cordone spermatico nel canale inguinale,una esigua parte delle vene posteriori si gettano nella vena epigastrica, la maggior parte delle vene anteriori risalgono in alto per gettarsi a destra direttamente nella vena cava inferiore ed a sinistra nella vena renale.

Esiste nelle donne un equivalente del varicocele maschile? Nelle donne l’omologo complesso venoso è dato dalla vena Utero-ovarica la cui dilatazione porta al varicocele femminile o ”pelvico’”.

Meccanismi Patogenetici
Le cause che possono portare al varicocele maschile possono essere:

1. una conseguenza di una massa occupante spazio nel retroperitoneo o scavo pelvico ( tumori benigni o maligni di questa regione) che comprimo le strutture venose e, che con il meccanismo deI deflusso venoso, realizzano il quadro del VARICOCELE SECONDARIO 0 SINTOMATICO.

2. Una forma Idiomatica o primaria che colpisce in modo prevalente il lato sinistro ( oltre il 98% dei casi).

La causa di quest’ultimo rimane in sostanza sconosciuta. Anche pare potersi ammettere che la genesi possa risiedere in una insufficienza delle valvole cosa che determinerebbe un reflusso venoso con un conseguente aumento presso rio in senso retrogrado. Il varicocele più frequente a sinistra può essere per lo più sostenuto da un reflusso reno-spermatico legato ad agenesia o incontinenza valvolare.

  • Sintomatologia 

Il varicocele determina un senso doloroso gravativi nell’area scrotale corrispondente. Questo dolore può essere a volte confuso con quello di una sindrome prostatitica cronica. Aumenta durante la stazione eretta e nella contenzione sessuale. Un rapido sviluppo di varicocele in un uomo adulto può essere espressione di un tumore renale. Anche il varicocele, come tutte le altre varicosità, può andare incontro a fenomeni flebitici con tutto il quadro clinico ad esso correlato. All’esame clinico si evidenzia come una massa di vene dilatate e tortuose alla radice dello scroto. Esso scompare durante la stazione supina. A volte coesiste una atrofia del testicolo. L’interesse maggiore destato dal varicocele non e tanto il quadro clinico, che il più delle volte e al quanto modesto, quanto la correlazione tra questo e la Sub-.fertilità maschile. varicocele

  • Ipotesi patogenetiche della subfertilità 

Le ipotesi più accreditate sono:
Alterazioni termiche del testicolo
Stasi venosi con conseguente ipossia
Effetto tossico di sostanze refluenti dal rene

II reflusso venoso, facilmente registrabile con un esame Doppler; potrebbe determinare una concentrazione di sostanze dannose con danno all’epitelio germinativo del testicolo. Il più accreditato meccanismo patogenetico rimane certamente l’aumento delle temperature locali.
Questo aumento causa alterazioni seminali agendo prevalentemente sugli
spermatociti in fase di pachitene.
La differenza di temperatura è di solito superiore nel varicocele dell’ 0,6-1,4 %. Ciò si è dimostrato sufficiente ad alterare la spermatogenesi e la maturazione epididimaria.
In conclusione si può affermare che non tutti i portatori di varicocele sono sub- fertili né che esiste una correlazione tra gravità di varicocele e gravità della disfunzione testicolare.
Ci sono ancora elementi che sfuggono a tale riguardo.
Uno dei fattori critici ipotetici potrebbe esser legato al momento d’insorgenza del varicocele in rapporto allo stato puberale. Se l’affezione vascolare venosa inizia prima della pubertà, il testicolo ancora immaturo può soffrire di più rispetto al controlaterale creando una maggiore probabilità di sub-fertilità.

Un articolo del Dott. Andrea Militello, Urologo Andrologo 

Per domande e dubbi scrivete nella sezione Parola all’Esperto

Il Dott. Militello è anche su Facebook

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...